I PROBLEMI E BOLONDI

Pubblicato: 19 novembre 2010 da alicemate in A SCUOLA DAI MATEMATICI, DIDATTICA, PROBLEMI?
Tag:, , , , , ,

Ai bambini piace molto ascoltare storie, di ogni tipo, anche se racconti come tuo figlio ha affrontato una visita oculistica.

Pochi giorni fa mentre un mio alunno stava andando a “fare una commissione” fuori dall’aula, incombenza molto gettonata fra i ragazzi (ci si fa un giro in autonomia),  fermo le attività e dico: vi racconto “la storia dell’oculista”. Il fortunato che stava uscendo mi guarda con occhio allarmato e corre a compiere la sua missione… al ritorno la mia storia è sul finire, e lui sconsolato: – E mi son perso la storia!!! –

Questo ve l’ho detto perchè stavo valutando di introdurre l’argomento del post con la  storia del mio incontro con  Giorgio Bolondi.

Ormai s’ha da fare!!

“Era da un mesetto iniziato il nuovo anno scolastico e, gironzolando per siti e blog, scopro nuove risorse messe a disposizione da colleghi informatizzati e interessati a condividere. Trovo un buon magazzino di proposte matematiche e informo il collega, gli mando indirizzi e lui esamina, ma non è soddisfatto: – Mhh…la sezione “problemi” non mi convince, non sono problemi ma esercizi di calcolo, ti posto un paio di problemi come li intendo io –

E io: – Mah!? Ho guardato i tuoi problemi:  sono quei problemi/giochetti intelligenti, vanno certamente bene ma non ci serviranno anche quelli in cui si trova la soluzione per andare avanti nei lavori senza possibilmente sbagliare i calcoli? – E lui… mi porta alcune paginette fotocopiate da un libro.

Nuovo motto: RICERCA COSTANTE!!!!!! a cui si aggiunge STUDIO SENZA SOSTA!!!!  eh eh!

Le pagine da studiare riguardano “Problemi e matematica” scritte da Bolondi. Non so chi sia, leggo, interessante, sono felicemente d’accordo… Ma chi è questo Bolondi? Ricerco su internet: – Wow! Un insigne matematico che lavora spesso in coppia con un altro famoso matematico: Giorgio Bolondi con Bruno D’Amore”.

Conosciamolo anche guardando questo video.   Buona visione.

Intanto continuano gli scambi, si modificano le opinioni, si consolidano, si aggiustano …E allora i problemi da proporre nella scuola primaria come dovranno essere??  Cosa devono insegnare ai ragazzi questi testi matematici che tutti noi conosciamo così bene?

A quale punto sono giunti i nostri ricercatori???

MHHHH bene.. ricerchiamo allora.

Ho guardato i tuoi problemi: sono quei problemi/giochetti intelligenti, vanno certamente bene ma non ci serviranno anche quelli in cui si trova la soluzione per andare avanti nei lavori senza possibilmente sbagliare i calcoli?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...