GIOCO COME VOGLIO!

Pubblicato: 30 giugno 2010 da alicemate in IL TEMPO PER GIOCARE
Tag:, , , , , , ,

IL GIOCO INDIVIDUALE PERDUTO

Pochi giorni fa, una giovane psicologa che ha concluso un periodo di tirocinio presso una struttura ospedaliera di Milano e ha avuto occasione di  incontrare  bambini in età di  scuola primaria , mi raccontava con tristezza che i bambini non hanno più esperienza di gioco libero individuale perchè il loro tempo giornaliero è interamente occupato e organizzato.

Questa attività di gioco che un bambino “si inventa”  è importante per ricreare esperienze, emozioni e grazie a questa contrastare e superare difficoltà incontrate oppure vivere con la fantasia sogni e desideri che la vità di ogni giorno non può soddisfare.

Queste sono esperienze importanti  nella crescita di ognuno e penso che la maggior parte di noi abbia potuto sperimentarle durante l’ infanzia.

Concludendo:

– La nostra società moderna non lascia più il tempo per il gioco  individuale ?

– Forse capita solo nelle grandi città?

– Forse solo a certi bambini che poi hanno più bisogno di un aiuto dello psicologo?

Questa non vuole essere una provocazione ma una riflessione a prestare attenzione  ai bisogni dei bambini … per trovare spazi e tempi adeguati  ai loro giochi  liberi individuali o di gruppo.

Proprio ieri   ho visto un  angolo-gioco estivo allestito in un piccolo cortile privato: piscinetta con acqua al sole abbinata a  casetta-gioco,  il tutto gestito con gioia da due cuginetti di 8 e 9 anni: è stato una gioia vederli organizzare la loro “casa delle vacanze”.

Di spazi per il gioco  se ne possono inventare tanti .. raccontatecene alcuni che conoscete e sapete che funzionano … in casa, all’aperto, a scuola, in montagna…

Le idee si possono copiare e i giochi moltiplicare!!!

commenti
  1. nelda scrive:

    girovagando tra i tuoi…. LINK(???? si dice così????) trovo sempre qualcosa da condividere o da imparare. sono convinta anch’io che il gioco, anche da adulti sia necessario e, ancora meglio , che sarebbe una pacchia affrontare i propri impegni con lo spirito del gioco. A patto però che il gioco non sia imposto o troppo strutturato da altri..ciao.nelda

    • alicemate scrive:

      Certo, il gioco di cui io parlo in questo articolo è assolutamente libero, l’accorgimento degli adulti è quello di permettere e predisporre spazi e tempi affinchè i bambini possano farlo proprio liberamente…

      Un altro discorso è per il gioco che dovrebbe servire da stimolo o rinforzo didattico, un po’ più imbrigliato e guidato, anche se deve mantenere le caratteristiche coinvolgenti e stimolanti proprie dell’attività giocosa, siamo d’accordo?

      E per gli adulti??? quanto ci serve ancora un po’ di gioco, ma liberissimo!!! senza dubbio certamente!! Con tutti i doveri che ci sobbarchiamo deve essere una valvola di sfogo… ognuno cerchi e trovi i suoi giochi con impegno, siamo adulti!!!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...